.
Annunci online

 
altraprospettiva 
Pagina di attualità, informazione, approfondimento
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  biblioceca
paoloborrello
bolledaorbi
campidogliopulito
diario_estemporaneo
dirittodiresistenza
discutendoinsieme
eldas
eugualemcalquadrato
ilpresenteelamemoria
ilrompiscatole
kerub
lettereitaliane
liberissimo
makia
occheiorabasta
peppeilmas
riot
rory
valigetta
zibaldone2
agoravox
giornalettismo
ladanzadiaska
lamianotizia
albertolupi
attentialcane
democraticoebasta
kalix
malatemporacurrunt
oranges
rip
sabatotrippa
serenacolonna
sferapubblica
  cerca

altraprospettiva.ilcannocchiale.it

"[...] un angolo dal quale dedicare un pò di attenzione a quello che ci succede intorno. Un piccolo spazio dove appuntare le considerazioni che, mentre si sfoglia un giornale, si legge una scritta su un muro, o semplicemente si cammina per strada, inevitabilmente saltano alla mente [...]"

AM


 

diario | Agosto - Dicembre 2008 | Gennaio 2009 | Febbraio 2009 | Marzo 2009 | Aprile 2009 | Maggio 2009 | Giugno 2009 | Luglio 2009 | Agosto 2009 | Settembre 2009 | Ottobre 2009 | Novembre 2009 | Dicembre 2009 | Gennaio 2010 | Febbraio 2010 | Marzo 2010 | Aprile 2010 | Maggio 2010 | Giugno 2010 | Luglio 2010 |
 
Diario
218120visite.

30 maggio 2010

I "discorsi" del premier

A qualche giorno di distanza dalla sua esternazione, rileggo la frase del Premier, e ancora non ne capisco bene il senso.
"Cito una frase di colui che era considerato come un grande dittatore e cioè Benito Mussolini".
Un aspetto sul quale non ci si è per nulla soffermati è in particolare la valenza, positiva o negativa, del passaggio "colui che era considerato come un grande dittatore".
Ne traggo due conclusioni: la prima è che il Premier non sembra condividere il ruolo di dittatore che la storia ha attribuito a Mussolini. Ma questa, non è cosa nuova (nè è cosa nuova l'utilizzo di riferimenti al Fascismo in contesti internazionali: ricordiamo ancora tutti la battuta sul kapò).
Soprattutto, però, il Presidente sembra rifiutare la valenza negativa che ad una figura simile - quella di dittatore - non può invece non essere riconosciuta: quel "grande dittatore" è troppo ambigua come definizione, il modo in cui è stata utilizzata ha la stessa accezione di "grande condottiero" o di "grande statista". Ed anche questa, come la precedente, è una rivelazione che - sotto sotto - non è che mi sorprenda più di tanto.

AM

PS. Non è casuale, dal mio punto di vista, che questa esternazione sia arrivata nella settimana successiva al lancio dei "discorsi del Duce" sul giornale amico Libero. E non sorprendiamoci se, come accaduto ieri sera a Roma, ancora una volta un ragazzo è stato mandato in ospedale perchè omosessuale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. dittatore premier discorsi del duce

permalink | inviato da amblog il 30/5/2010 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno