.
Annunci online

 
altraprospettiva 
Pagina di attualità, informazione, approfondimento
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  biblioceca
paoloborrello
bolledaorbi
campidogliopulito
diario_estemporaneo
dirittodiresistenza
discutendoinsieme
eldas
eugualemcalquadrato
ilpresenteelamemoria
ilrompiscatole
kerub
lettereitaliane
liberissimo
makia
occheiorabasta
peppeilmas
riot
rory
valigetta
zibaldone2
agoravox
giornalettismo
ladanzadiaska
lamianotizia
albertolupi
attentialcane
democraticoebasta
kalix
malatemporacurrunt
oranges
rip
sabatotrippa
serenacolonna
sferapubblica
  cerca

altraprospettiva.ilcannocchiale.it

"[...] un angolo dal quale dedicare un pò di attenzione a quello che ci succede intorno. Un piccolo spazio dove appuntare le considerazioni che, mentre si sfoglia un giornale, si legge una scritta su un muro, o semplicemente si cammina per strada, inevitabilmente saltano alla mente [...]"

AM


 

diario | Agosto - Dicembre 2008 | Gennaio 2009 | Febbraio 2009 | Marzo 2009 | Aprile 2009 | Maggio 2009 | Giugno 2009 | Luglio 2009 | Agosto 2009 | Settembre 2009 | Ottobre 2009 | Novembre 2009 | Dicembre 2009 | Gennaio 2010 | Febbraio 2010 | Marzo 2010 | Aprile 2010 | Maggio 2010 | Giugno 2010 | Luglio 2010 |
 
Diario
1visite.

19 giugno 2010

Time goes by...

Potrei parlare della legge sulle intercettazioni e dei passi indietro di maggioranza e governo, spaventati dalla possibilità di una bocciatura della Consulta; oppure potrei parlare del ministro appena nominato, le cui funzioni non si capisce in cosa differiscano da quelle di Bossi; in ultimo, potrei anche riflettere sul nuovo attacco alla Costituzione e all'art. 41, piovuto dal cielo ed ancora non si sa con quali ambizioni (con molte probabilità, semplicemente distogliere l'attenzione dalle attività già avviate - manovra finanziaria e legge bavaglio prima di tutto; o, ancora, aggiungere un nuovo contributo a quella perdita di credibilità che, settimana dopo settimana, si cerca di infliggere alla Costituzione).
Potrei fare tutto questo, ma non lo faccio. E sapete perchè? Perchè, una volta tanto, non ho tempo per stare dietro a tutte le loro assurdità.

AM

5 febbraio 2010

Vogliamo i nomi dei siti nuceari PRIMA delle elezioni!

Il consiglio dei Ministri ha deciso di impugnare davanti alla Corte Costituzionale le leggi regionali di Puglia, Basilicata e Campania che impediscono di costruire centrali nucleari sul loro territorio. [...] "Non impugnare le tre leggi - continua il ministro dello Sviluppo economico - avrebbe costituito un precedente pericoloso perché si potrebbe indurre le Regioni ad adottare altre decisioni negative sulla localizzazione diinfrastrutture necessarie per il Paese".
[Governo impugna le leggi regionali di Puglia, Campania e Basilicata, 4 febbraio 2010, fonte: Corriere.it]

Ma se già Puglia, Campania e Basilicata non vogliono le centrali nucleari, e se tali prese di posizione potrebbero addirittura indurre ulteriori Regioni "ad adottare altre decisioni negative sulla localizzazione di queste centrali" (già risapute,
in proposito, anche le ostilità di diverse regioni governate da rappresentanti del Pdl)...  allora 'sto nucleare chi è che l'ha voluto?!? Quale dunque il vero mandato che il governo in carica avrebbe ricevuto dagli elettori?
Sarebbe davvero divertente scoprire quale giro di interessi si nasconde dietro la conversione
dell'Italia all'energia atomica...

AM

30 gennaio 2010

Proposta indecente

Ma il vero protagonista è il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso: il premier ha annunciato che gli offrirà un ruolo da ministro. «Dopo quello che ha fatto all’Aquila, farlo ministro è il minimo che possiamo fare» ha spiegato. Il sottosegretario, interpellato dai giornalisti, si è mostrato stupito: «Ho sentito anche io come tutti, non ne so nulla».
[Berlusconi: "Farò Bertolaso ministro", 29 gennaio 2010, fonte: Corriere.it]

Già, perchè i ministri vanno nominati così: da un giorno all'altro, non in linea con le effettive necessità del Paese ma in base all'umore del Presidente del Consiglio. Possibilmente, dopo che il prescelto abbia anche fatto girare le palle a qualcuno di importante, come il sottosegretario degli Stati Uniti...

AM

Ps. Notare come il Governo dei pochi ministeri - uno dei vanti del Premier all'apertura del suo IV incarico governativo - sia arrivato a contarne 23, di ministri, con il 24° in arrivo. Per non parlare dei vari viceministri e  dei sottosegretari che sono andati via via aggiungendosi all'esile e risparmiosa struttura iniziale. (Fonte: http://www.governo.it/Governo/Ministeri/ministri_gov.html).

21 gennaio 2009

A pensar male si fa peccato, ma...

E se la vicenda di Kakà fosse tutta una bufala, montata ad arte dagli spin-doctor di chi sappiamo noi? Un espediente perche governo in carica e primo ministro - che in questo periodo non brillano certo per operosità e spirito d'iniziativa - possano mettersi in luce? Una trovata che permetta al Signor B., in un periodo in cui cose da dire non ne ha molte, di apparire in tutta la sua magnanimità e la sua benevolenza attraverso le parole di un idolo di buona parte del proprio elettorato?

AM

PS. Post citato il 22 gennaio 2009 su ilcannocchiale.it.

sfoglia
maggio        luglio